Seconda opinione

Nuovi Traguardi lancia una nuova iniziativa
per i malati con malattie oncoematologiche

(leucemie, linfomi, malattie mieloproliferative croniche, mielodisplasie, mieloma).

L’European Cancer Leagues (ECL) ha approntato le linee guida europee per i diritti dei malati di cancro, approvate ad Atene il 16 ottobre 2004: Scarica qui il file in pdf
La Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (F.A.V.O.), in collaborazione con la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), promuove le suddette linee guida sul territorio attraverso le oltre 400 Associazioni che ad essa afferiscono.
L’articolo 1 (Indagini, diagnosi e trattamento precoci) prevede i seguenti obiettivi:
· Livelli di qualità comuni e conformi agli standard europei
· Equipes qualificate e multidisciplinari
· Qualità e disponibilità di strumenti di comunicazione e informazione per i pazienti
· Diritto ad ottenere risposte veritiere, comprensibili ed adeguate alle domande
· Disponibilità di apparecchiature e tecnologie all’avanguardia
· Protocolli clinici aggiornati
· Garanzia di qualità
· Continuità di assistenza e coordinamento tra i vari dipartimenti e settori
· Diritto ad un secondo parere
· Liste di attesa di durata minima
· Accesso alle sperimentazioni cliniche, laddove ciò sia possibile
· Sostegno per operare scelte consapevoli (consenso informato)
In linea con questi obiettivi e con quanto già avviene in numerose province italiane, “Nuovi Traguardi” ha deciso di offrire l’opportunità di un secondo parere ai pazienti affetti da malattie oncoematologiche (leucemie, linfomi, mieloma, sindromi mielodisplastiche, malattie mieloproliferative croniche) che lo ritengano opportuno.

Il secondo parere sarà fornito da uno specialista di provata esperienza nel campo dell’oncoematologia: il dottor Pietro Fabris.
Egli è di famiglia bellunese ed è molto noto e stimato dai colleghi medici in ambito provinciale. Ha lavorato per 35 anni presso la Divisione di Ematologia dell’Ospedale di Bolzano, ricoprendo importanti funzioni dirigenziali.

                 Il dr. Pietro Fabris
Questo, in breve, il suo curriculum
– Laurea in Medicina, luglio 1971, Università di Padova

– Specializzazione in Ematologia, novembre 1975, Università di Padova
– Specializzazione in Oncologia, febbraio 1979, Università di Padova
– Aiuto responsabile della Divisione di Ematologia-Centro Trapianto di Midollo Osseo presso l’Ospedale
  Generale Regionale di Bolzano da marzo 1982

– Membro della Società Italiana di Ematologia (SIE)
– Membro del Gruppo Europeo di Trapianto Midollo Osseo (EBMT)
– Membro del Gruppo Cooperativo Italiano per lo studio dei Linfomi non Hodgkin (NHLCSG)
– Membro del Gruppo Cooperativo Italiano per lo studio della Hairy Cell Leucemia (ICGHCL)
– Membro della Società Americana di Ematologia (ASH)
– Membro del Northern Italy Leukemia Group (NILG)
– Autore di numerose pubblicazioni di interesse ematologico, alcune delle quali in reviews internazionali
– Partecipazione a numerosi corsi residenziali e convegni di aggiornamento in Europa e Stati Uniti

La visita specialistica sarà gratuita per il paziente e avverrà previa appuntamento telefonico al 3495716841, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 16 alle ore 19. In caso di mancata risposta sarà sufficiente lasciare un messaggio in segreteria per essere richiamati al più presto.

Aggiornamento 2012

Ai pazienti che finora hanno chiesto la “second opinion” è stato sottoposto un questionario anonimo per valutare il gradimento dell’iniziativa.
Di seguito riportiamo i dati statistici ricavati a giugno 2012 dai questionari restituiti e debitamente compilati:
· I motivi che hanno spinto i pazienti a chiedere una seconda opinione vanno ricercati soprattutto nella scarsa informazione ricevuta da parte del Servizio Sanitario Pubblico. I pazienti hanno espresso la necessità di acquisire maggiori informazioni sulla loro malattia ematologica e/o sulle possibili opzioni terapeutiche.
· Il giudizio generale espresso da tutti i pazienti è positivo: l’opportunità di accedere alla seconda opinione è stata accolta con favore ed è stata sottolineata sia la competenza sia il rapporto di fiducia creatosi con il medico. Il 6% dei pazienti ha richiesto un secondo accesso.
· La totalità dei pazienti intervistati segnalerebbe l’opportunità offerta dal progetto “Second Opinion” a conoscenti affetti da malattie oncoematologiche.

Aggiornamento 2018

Soprattutto a causa  delle poche richieste da parte di medici e pazienti, il servizio è stato sospeso a metà anno 2018. Ci dispiace molto perché i pazienti che ne hanno usufruito ne sono rimasti più che soddisfatti!

Il nostro indirizzo

 

Associazione
“NUOVI TRAGUARDI”
Per la lotta contro le malattie del sangue O.N.L.U.S.
Via Zeneghe, 15 
Tisoi
32100 Belluno

Privacy Policy

Contattaci

 

t.         0437 29 40 63

 
Presidente: Graziano Pianezze
Vice Presidente: Liana Cavallet
 
Per informazioni sulle attività dell’associazione: Liana Cavallet
t..        333 333 40 34

Siamo qui

All rights reserved 2019 Associazione Nuovi Traguardi O.N.L.U.S